www.finescrollsaw.com

Libri e documenti storici sul traforo

 

 

Questa è una cassetta per gli scacchi, pubblicata dal famoso disegnatore americano di traforo H. Wild nel 1886. Le figure umane dei due lati le conferiscono un carattere molto particolare. I progetti includono versioni opzionali della parola scacchi in spagnolo, italiano, francese, tedesco, inglese e russo

 

1. Cataloghi di Pietro Barelli, Milano, Italia, 1906

Pietro barelli fondò la sua attività in Corso Venezia, 15 a Milano, Italia, nel 1852. Non so niente di come cominciò però in pochi anni, il suo negozio diventò un’attività molto famosa dedicata all’intaglio, pirografia, scultura, pittura, sbalzo in metallo e cuoio, magia, giochi istruttivi e altri hobby. Da gennaio 1878 pubblicò una collezione di disegni per traforo dal titolo: “Il traforatore italiano”. I progetti di questa collezione furono disegnati da Arturo Fumel, e erano esportati in diversi paesi.

 Il traforo era un hobby molto popolare la fine del secolo XIX e inizio del XX, di fatto furono i giorni più gloriosi di questo passatempo. I piani erano prodotti e venduti in gran quantità, non solo in Italia, ma anche in altri paesi occidentali. A pagina 6 di questo catalogo possiamo leggere: ¨La collezione si trova sempre al completo di tutti i Disegni perché se ne ristampano continuamente nuove edizioni, Molti di questi disegni hanno raggiunto in breve tempo la 65.ma edizione (65.000 copie) - Numero dei disegni venduti a tutto il 31 Dicembre 1905: 5.932.400.¨

 

Negli anni Pietro Barelli pubblicò diversi cataloghi includendo l’attrezzatura in vendita nel suo negozio e l’enorme collezione di disegni di traforo disponibili. Questo è uno di questi cataloghi, pubblicato nel 1906. Se sfogliate queste pagine sarete d’accordo con me che è difficile descrivere a parole questi disegni, sono decisamente allucinanti. L’immaginazione di Arturo Fumel, la sua capacità di innovare e di sorprendere e le sue abilità tecniche nel disegnare e decorare lo decretano un completo e purtroppo quasi dimenticato artista.

 Al giorno d’oggi è molto difficile trovare progetti originali di questa collezione. Ho soltanto potuto trovare una piccola quantità di questi, che adesso sono restaurati e sono in vendita nella pagina degli ordini. Temo che la maggior parte di essi siano andati persi per sempre. Se ne avete qualcuno per favore contattatemi. Contattatemi altresì se avete una qualunque informazione che riguardi Pietro Barelli e la sua attività o Arturo Fumel, come e quando fu chiuso il negozio ecc, qualunque informazione sarà utile.

Clicca qui per sfogliare il primo catalogo

Clicca qui per sfogliare il secondo catalogo

 

2. Catalogo di Hobbies, Inghilterra, 1912.

Nell’ottobre 1895 Hobbies pubblicò il primo numero della rivista Hobbies magazine, dedicata principalmente all’intaglio, però con articoli su tanti altri hobbies diversi come la collezione di francobolli, il lavoro con il ferro, la magia, il ciclismo, il football e molti altri. Ogni rivista includeva un foglio grande estraibile con un disegno per traforo. Con il tempo i disegni di Hobbies migliorarono in originalità e quantità artistica. Hobbies pubblico pure vari cataloghi con l’offerta della ferramenta per intaglio e una selezione dei suoi migliori disegni.

Il catalogo che offriamo qui è del 1912, in questo momento Hobbies già vantava una collezione impressionante di disegni per traforo: una gran quantità di orologi, casse, scaffali, armadi, specchi, cornici e molti altri oggetti decorativi, molti di questi veri e propri capolavori di disegno. Lo stile di questi disegni è in generale sereno, discreto e molto elegante. Alcuni di questi ci ricordano la scuola “arts and crafts”, mentre in altri si nota la influenza della decorazione indiana, qualcosa di tipico del periodo vittoriano.

All’inizio del secolo XX l’intaglio era un hobby molto popolare in Inghilterra, di fatto Hobbies vendette molte copie delle rivista, centomila senza alcun dubbio, e sicuramente milioni. Questi disegni si sono preservati meglio che le collezioni provenienti da altri paesi, di modo che al giorno d’oggi possiamo offrire alcuni di questi e di tanto in tanto ne ritroviamo qualcun altro. Se ne avete qualcuno per favore contattatemi.

Clicca qui per sfogliare il catalogo

 

4. Catalogo di Amati, Torino, Italia, c. 1920.

Carlo Amati fondò il suo negozio di disegni di traforo a Torino, Italia, nel 1879. Poco a poco la sua collezione di disegni crebbe in numero e qualità fino a convertirsi in una delle più grandi d’Europa. Questo catalogo è circa del 1920 e contiene la collezione completa di disegni che la ditta aveva in vendita in quel momento. Secondo me questi disegni non hanno la stessa ineguagliabile qualità artistica di quelli che Arturo Fumel produsse per Pietro Barelli, però molti di questi vi si avvicinano per originalità e bellezza.

Clicca qui per sfogliare il catalogo

 

Mappa del sito

Generale: Home - Esempi dell'arte del traforo - Disegni gratuito per traforo 1 - Disegni gratuito per traforo 2 - Disegni gratuito per traforo 3 - Disegni per traforo in vendita - Specifiche di un traforo Hegner - Domande frequenti - Libri e documenti storici sul traforo - Links  Guide di traforo: Scatola de Medusa - Cassaforte - L'orologio uovo - Torre Eiffel - L´orologio sole - Scatola George Washington

Questo sito usa i cookies Doubleclick, Statcounter e Google Adsense per registrare le Vostre preferenze. I cookies sono dei piccoli files di testo registrati sul Vostro disco rigido. Questo permette una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso del sito stesso. È possibile eliminare questi e altri cookies dal menu delle opzioni del tuo browser.

 

 

www.finescrollsaw.com